soluzioni per   Soluzioni per...  
Leasing  

 

 
 

Operazione finanziaria con cui un istituto finanziario o un intermediatore (concedente o locatore) iscritto nell'elenco generale dell'U.I.C. e delle Banca d'Italia, concede ad un ad un altro soggetto (utilizzatore, locatario o conduttore) la disponibilità di un bene per un determinato periodo di tempo, contro pagamento di un canone periodico.
Il leasing soddisfa le esigenze di privati, professionisti o imprese per l'acquisizione della disponibilità di beni necessari alla loro attività produttiva.
Il leasing è quindi, per le imprese, la forma di finanziamento ideale per realizzare investimenti in diverse tipologie di beni, purché strutturali (beni strumentali, immobili, mezzi targati, imbarcazioni, arredi).
Beni a seconda delle proprie possibilità economiche e della qualifica di "azienda", "professionista" o "privato" perché il leasing, che fino ad oggi guardava esclusivamente al cliente società, apre le porte al professionista e anche al privato, nella nuova formula del leasing personale: si stipula il contratto pagando un anticipo e si prende in affitto il bene; si pagano i canoni mensili per un periodo contrattuale pattuito e allo scadere del contratto si sceglie se riscattare l'oggetto dei propri desideri, comprandolo oppure restituirlo o sostituirlo, aprendo un nuovo contratto di leasing.

Vantaggi

snellezza e flessibilità procedurale cui si aggiunge la competitività del leasing rispetto ad altri strumenti di credito a medio/lungo termine; quindi i vantaggi del leasing sono di natura finanziaria, operativa /gestionale e fiscale.

Vantaggi finanziari
- permette di finanziare l'intero valore del bene
- non intacca la capacità di credito dell'azienda utilizzatrice
- permette il frazionamento dell'IVA nei canoni periodici
- offre la disponibilità del bene senza elevati esborsi iniziali.

Vantaggi operativo/gestionali
- consente all'impresa l'accesso al finanziamento in tempi rapidi e con modalità semplici
- offre la possibilità di usufruire di uno sconto maggiore sul prezzo di acquisto che il fornitore riserva al cliente a fronte del pagamento a pronta cassa da parte della società di leasing
- permette di personalizzare e di strutturare il contratto in relazione alle proprie necessità (in termini di durata, anticipo, periodicità dei canoni e valore finale di riscatto)
- consente all'azienda di accedere con tempistiche veloci alle principali leggi agevolate.

Vantaggi fiscali
i canoni di leasing sono deducibili (sia per la quota capitale che per la quota interessi), in presenza di bene strumentale all'attività svolta è possibile anticipare la deduzione fiscale (soprattutto per il leasing immobiliare) poiché l'ammortamento del bene avviene in un numero di anni inferiore rispetto alla normativa civilistico - fiscale.

Il canone di leasing
può essere determinato con estrema flessibilità in funzione delle esigenze dell'utilizzatore. Può essere fisso o indicizzato, mensile, bimestrale o trimestrale. Può prevedere rate costanti o costruite "su misura" dell'esigenza dell'utilizzatore. Può essere impostato anche con un anticipo rilevante, il cosiddetto maxi canone iniziale.

Condizioni economiche

Tasso Variabile
Il tasso del contratto di leasing viene ancorato alla quotazione dell'EURIBOR 3 mesi o alla quotazione della valuta nella quale si vuole effettuare l’operazione(Tale indice è rilevabile dal Sole 24 Ore).
Al verificarsi di una variazione in aumento o in diminuzione del tasso prefissato si determina un adeguamento del canone di leasing con un addebito o accredito aggiuntivo.
La liquidazione dell'importo relativo all'adeguamento di indicizzazione avverrà automaticamente, tramite l'utilizzo del R.I.D. Bancario del contratto senza che ci debbano essere spese aggiuntive per il cliente stesso.

Tasso fisso
Il tasso di interesse definito alla stipula del contratto rimane tasso di riferimento fisso lungo tutta la durata della locazione finanziaria. Eventuali fluttuazioni dei tassi sui mercati finanziari non produrranno quindi variazione del canone di locazione concordato.

Durata del contratto
Per essere fiscalmente deducibile non può essere inferiore alla metà del periodo necessario per l'ammortamento fiscale del bene
Per gli immobili non può essere inferiore ad 15 anni.

Il riscatto
Può variare notevolmente da un minimo dell'1% ad un maxi riscatto finale personalizzato concordato in fase contrattuale.

Istruttoria

L'istituto finanziario valuta l'affidabilità del richiedente e "il mercato potenziale" del bene finanziato.
Vengono richieste come documentazioni:

per i professionisti e le aziende
- il certificato di vigenza
- il codice fiscale e la partita Iva
- i bilanci o la dichiarazione dei redditi degli ultimi esercizi.

per investimenti strategici, strumentali ed immobiliari
- un business plan economico finanziario
La società di leasing potrà, in alcuni casi, richiedere delle garanzie personali (fideiussioni).
La società richiede, quasi sempre, la stipula di una polizza assicurativa con vincolo a favore della società di leasing.
Per il leasing immobiliare l'istruttoria sarà integrata da :
- perizia di proprio tecnico di fiducia con costi a carico dell'utilizzatore
Verifica catastale

Problemi possibili durante il contratto di leasing
Se l'UTILIZZATORE non rispetta il contratto la società avrà il diritto di risolverlo e di "riappropriarsi" del bene.
Il contratto di leasing può essere ceduto solo con l'approvazione della società di leasing
Per danni, furti una società di leasing "seria" deve interagire presso la compagnia di assicurazione per consentire la continuazione dell'attività.( in questo caso bene prevedere una polizza loss of profit )

Impatto fiscale
È ammessa la deduzione per l'intero ammontare delle quote se il periodo minimo rispetta i limiti di . Esso non può essere inferiore alla metà del periodo necessario per l'ammortamento fiscale del bene e per gli immobili non può essere inferiore ad 15 anni. Regole speciali sono previste per autoveicoli e per telefonini.

 

Leasing immobiliare

Stipulando un contratto di leasing immobiliare, non solo si ottiene una notevole libertà nel determinare, in fase di acquisto o addirittura in fase di progettazione e costruzione, le caratteristiche dell'immobile che ci si appresta ad utilizzare, ma si può con grande flessibilità adattare le caratteristiche del contratto alle specifiche esigenze aziendali.
Il Leasing immobiliare è uno strumento estremamente flessibile, articolato su due diverse procedure:

  • leasing su immobili già costruiti, con il quale si va ad acquisire l'uso del bene in tempi estremamente rapidi e con immediata decorrenza fiscale, con il pagamento per il venditore al rogito
  • leasing su immobili in fase di costruzione, che prevede il prefinanziamento per tutta la durata della costruzione dell'immobile fino alla conclusione del cantiere e all'effettiva decorrenza del contratto. I canoni di leasing decorreranno a immobile completato e fino a tale data saranno a carico dell'utilizzatore solo gli oneri finanziari.
Target
aziende, Professionisti, Artigiani, Commercianti, Imprese, Pubblica Amministrazione.
Cos'è finanziabile
si possono acquisire in leasing tutte le tipologie di immobili direttamente utilizzati per l'attività di impresa quali, ad esempio, uffici, negozi, magazzini, laboratori, depositi, edifici a destinazione alberghiera, commerciale, artigianale, industriale, grandi complessi, centri commerciali.
Vantaggi

Il leasing immobiliare consente infatti un'ottimale personalizzazione, calibrando opportunamente:

  • durata dell'operazione
  • entità dell'anticipo iniziale
  • prezzo previsto per l'opzione di riscatto
  • entità dei canoni periodici costanti.

Oltre ai vantaggi finanziari precedentemente descritti, il leasing immobiliare gode di particolari benefici fiscali che si possono sintetizzare nella possibilità di "spesare fiscalmente" l'investimento da 15 anni (e' questa la durata minima contrattuale fiscalmente ammessa) fino a 25 anni contro i 31 anni fissi (amm.ti ordinari + amm.ti anticipati) in caso di acquisto diretto. Gli immobili concessi in leasing sono oggetto di copertura assicurativa con "Polizza Globale Fabbricati" per tutta la durata dell'operazione. L'assicurazione può essere stipulata direttamente dal cliente o con il nostro aiuto in forza di apposite convenzioni con primarie Compagnie di Assicurazione.

Caratteristiche
  • periodo di rimborso 180, 240, 300 mesi
  • riscatto massimo 30% rifinanziabile a mezzo mutuo in ulteriori 60 mesi
  • canoni costanti, crescenti o decrescenti
  • aumento del valore finanziato in fase successiva per ampliamenti, ristrutturazioni, ecc.
  • possibilità di sublocazione a terzi
  • possibilità contrattuale, per le operazioni in valuta, di variazione e passaggio a Euribor 3 giorni lavorativi.

Lease Back

Il Lease-Back è una particolare forma di autofinanziamento che consiste in un contratto di vendita di un bene stipulato tra il soggetto che lo possiede e l'istituzione finanziaria che contestualmente lo assegna in locazione finanziaria al cedente.
Il cedente pertanto si trasforma da proprietario del bene ad l'utilizzatore. Come in tutti i contratti di Leasing, anche nel contratto di Lease-Back l'utilizzatore ha la possibilità di riscattare il bene al termine del contratto di locazione.
Possono essere oggetto di cessione sia beni materiali che immateriali, anche se per questi ultimi esistono vincoli legislativi circa la durata minima del leasing.
Pur essendo una forma contrattuale atipica, la Corte di Cassazione ne ha riconosciuto la validità e la sua piena autonomia causale rispetto ad altre fattispecie contrattuali con le quali presenta dei punti di contatto.
Il Lease-Back consente all'alienante di liberare capitali altrimenti immobilizzati in mezzi aziendali ottenendo liquidità pur conservandone l'utilizzo contro la corresponsione all'istituto erogante il leasing dei canoni mensili.
La funzione del contratto è essenzialmente quella di finanziamento ed, in correlazione ad essa, per lungo tempo si è dubitato della sua compatibilità con il divieto del Patto Commissorio. Esso ha avuto notevole successo nella pratica soprattutto a causa dei notevoli vantaggi tributari che potevano lucrarsi per suo tramite.

Esempi
  • la cessione dei immobili o di impianti produttivi mantenendone la disponibilità
  • la cessione di macchinari e/o attrezzature mantenendone l’utilizzo
  • la cessione di un flotta aziendale di automezzi che si intende continuare ad utilizzare tramite un contratto di leasing
  • la cessione della proprietà di un marchio pur continuando ad averne i diritti di utilizzo.
Target
aziende, Professionisti, Artigiani, Commercianti, Imprese, Pubblica Amministrazione.
Cos'è finanziabile
con il Lease-Back si può ottenere liquidità attraverso tutte le tipologie di immobili, di macchinari ed impianti direttamente utilizzati per l'attività di impresa, purché gli stessi siano nella piena disponibilità e proprietà dell’azienda, siano in regola con le vigenti normative in materia di antinfortunistica e sicurezza e siano liberi da vincoli o gravami di alcun genere.
Vantaggi
  • possibilità di ottenere liquidità da destinare ad ulteriori investimenti
  • deducibilità fiscale
  • abbattimento utili
  • riduzione imposte.

 

 

 

 

 

© 2012 Sito ufficiale T&V associati
Tutti i diritti sono riservati
Immagini tratte da Fotolia.com
Webmasters: Emanuele Galbiati


  chi siamo contatti soluzioni perglossario link home